Incontro con il Ministero della Giustizia

Grazie al lavoro territoriale informativo e sociale di migliaia di attivisti il movimento antiproibizionista continua a crescere ed organizzarsi al fine di interagire direttamente con le istituzioni per raggiungere quanto prima il nostro obiettivo comune di una riforma normativa strutturale sulla cannabis, a tutela dei coltivatori e dei consumatori tutti.

La Manifestazione Nazionale di Roma dell’11 maggio 2019 servirà come momento aggregativo e di protesta collettiva contro le politiche antisociali vigenti oggi.

Ma non ci limiteremo a protestare facendo sentire la nostra voce, ma proveremo a sviluppare con le Istituzioni un percorso comune propositivo e condiviso che sia mirato a cambiare le attuali normative proibizioniste.

Per questi motivi Lunedi 3 giugno 2019 porteremo le nostre istanze, organizzate e messe nero su bianco nel Manifesto per la Cannabis Libera che racchiude nelle sue pagine le nostre motivazioni, dati, studi e culmina con la proposta collettiva di riforma del D.P.R. 309/90, al Ministero della Giustizia nelle mani del Sottosegretario Vittorio Ferraresi.

Nell’incontro affronteremo le problematiche delle odierne politiche sulla cannabis e ragioneremo su futuri scenari possibili, lasciando depositate alle Istituzioni le nostre richieste ed annotazioni, spingendo perchè esse vengano quanto prima inserite nel testo di legge che verrà proposto al Parlamento della XVIII Legislatura e soprattutto perchè vengano incardinate come basi costruttive sulle quali sviluppare una nuova ed efficace normativa sulla tematica.

Crediamo che un confronto positivo e propositivo sul tema sia fondamentale per un corretto sviluppo della vita politica del nostro Paese, purtroppo ancora ferma su di una posizione attendista e proibizionista ormai inaccettabile in quanto palesemente in violazione dei diritti umani e del senso comune sociale, culturale, economico e sanitario condiviso a livello internazionale.

Lascia un commento